SE I TRE PORCELLINI AVESSERO AVUTO L’ANTIFURTO GIUSTO PER LA PROPRIA CASA - Securvis

Cosa sarebbe successo se i tre porcellini avessero potuto installare un sistema di allarme antintrusione per proteggersi dal lupo cattivo? Facile. Avrebbero potuto tranquillamente costruire le loro casette di canne, legno e mattoni e godersi la vita casalinga, evitando fughe, preoccupazioni e anche la fatica di cacciare il lupo a forza di fiamme dal camino.

 

Non fate come i tre porcellini. Proteggete i vostri beni e la vostra famiglia.

 

Come si fa? Quale antifurto scegliere per la casa?

Ce ne sono diversi, da valutare in base al tipo di abitazione, le sue dimensioni, il rischio che si vuole evitare, il tipo di segnalatore, la connessione ecc.

Ogni abitazione necessita di una soluzione personalizzata.

Tra le tante caratteristiche da esaminare, noi ve ne segnaliamo 2: il tipo di protezione e il tipo di impianto.

 

 

Tipi di protezione

PROTEZIONE PERIMETRALE ESTERNA

Rappresenta la prima barriera contro gli intrusi.

I sistemi antintrusione di questa categoria espandono la protezione anche ai giardini, limitando l’accesso da parte di malintenzionati e le aggressioni mentre ci troviamo all’esterno o stiamo rientrando in casa.

Funzionano grazie a dei sensori che monitorano il perimetro dell’esterno e fanno scattare l’allarme quando questo viene superato.

Noi li abbiniamo spesso con un sistema di videosorveglianza certificata e conforme alla normativa sulla privacy. In questo modo è possibile monitorare la presenza di eventuali minacce tramite smartphone o web, sia dall’interno della casa sia quando ci si trova fuori città.

 

PROTEZIONE PERIMETRALE DELL’ABITAZIONE

Riguarda tutti gli accessi all’abitazione, in particolare porte e finestre.
In questo caso possono essere usati dei sensori all’infrarosso o dei magneti che fanno scattare l’allarme nel momento in cui i serramenti vengono spostati dalla loro posizione.

PROTEZIONE VOLUMETRICA ALL’INTERNO DELL’ABITAZIONE

E’ la protezione della totalità degli spazi interni alla casa.
Può trattarsi dell’intera abitazione o di stanze specifiche. In ogni caso si tratta di sistemi che misurano lo spazio dell’ambiente e captano la presenza di eventuali intrusi.

 

Tipo di impianto

SISTEMA ANTIFURTO WIRELESS

Il wireless si basa su componenti che comunicano via radio.

Questo tipo di antifurto è adatto a ogni tipo di abitazione e, soprattutto, permette di sostituire o modificare l’intero impianto con facilità. Inoltre, i sistemi wireless a doppia frequenza garantiscono il funzionamento del sistema anche in caso di black-out e, quando dotati di antijamming, mantengono sempre un segnale ottimale.

 

SISTEMA ANTIFURTO VIA FILI

L’impianto via fili costa meno e garantisce costanza e resistenza. E’ però molto meno flessibile rispetto al wireless, quindi modifiche e sostituzioni diventano complicate.

ANTIFURTO GSM

I sistemi con supporto GSM richiedono l’attivazione di una SIM e permettono di inviare una chiamata o un messaggio SMS automatici a dei numeri telefonici prescelti nel momento stesso in cui avviene l’effrazione. Sono disponibili sia in versione wireless che filare.

 

SISTEMA ANTIFURTO MISTO

Questo sistema è perfetto per le case con giardino, poiché combina un sistema a fili per l’interno della casa a sensori wireless per l’esterno. Porta con sé pregi e difetti di entrambe le modalità.

 

Dotarsi di un buon antifurto permette di sentirsi più sicuri, avere controllo della propria casa e proteggere i propri beni e le propria famiglia. E certamente rende la vita del lupo cattivo molto più complicata.

 

Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Email

Scopri la nostra gamma di antifurto per la tua casa

Vuoi parlarmi di persona?

Olives Visentin

Titolare di Securvis S.n.c.

Informazioni e preventivi